Questo sito utilizza cookie tecnici e strumenti di tracciamento ad essi assimilabili.
Per maggiori informazioni consulta la pagina Privacy.

Privacy policy

Indicatori di tempestività dei pagamenti

 

Ai sensi dell'art. 33 del D.Lgs. n. 33/2013 (così come modificato: (1) dal decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89 e (2) dal decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97), "Le pubbliche amministrazioni pubblicano, con cadenza annuale, un indicatore dei propri tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi, prestazioni professionali e forniture, denominato 'indicatore annuale di tempestività dei pagamenti', nonché l'ammontare complessivo dei debiti e il numero delle imprese creditrici. A decorrere dall'anno 2015, con cadenza trimestrale, le pubbliche amministrazioni pubblicano un indicatore, avente il medesimo oggetto, denominato 'indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti'. Gli indicatori di cui al presente comma sono elaborati e pubblicati, anche attraverso il ricorso a un portale unico, secondo uno schema tipo e modalità definiti con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri da adottare sentita la Conferenza unificata".

A seguito della pubblicazione del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) del 22 settembre 2014 recante: "Definizione degli schemi e delle modalità per la pubblicazione su internet dei dati relativi alle entrate e alla spesa dei bilanci preventivi e consuntivi e dell'indicatore annuale di tempestività dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni" si è provveduto alla definizione delle modalità di calcolo relative all'indicatore di tempestività dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni.

Si pubblicano di seguito gli indicatori di tempestività dei pagamenti. A partire dall'esercizio 2016 si pubblicano anche le ulteriori informazioni previste con le modifiche introdotte dal D.Lgs. n. 97/2016, ovvero l'ammontare complessivo dei debiti e il numero delle imprese creditrici:

 

2024

Indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti e ammontare debiti (agg. 1 trimestre 2024)

 

2023

Indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti e ammontare debiti (agg. 1,2,3,4 trimestre 2023)

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti e ammontare debiti 2023

 

2022

Indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti (agg. 1,2,3,4 trimestre 2022)

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti e ammontare debiti 2022

 

2021

Indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti (agg. 1,2,3,4 trimestre 2021)

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti e ammontare debiti 2021

 

2020

Indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti (agg. 1,2,3,4 trimestre 2020)

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti e ammontare debiti 2020

 

2019

Indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti (agg. 1, 2, 3 e 4 trimestre 2019)

Indicatore annuale di tempestività dei pagamenti e ammontare debiti 2019

 

Open Data

Si pubblicano, ai sensi dell'art. 10, comma 3, del DPCM 22.09.2014, gli indicatori di tempestività dei pagamenti (annuali e trimestrali) in formato tabellare aperto (in formato.ods) che ne consenta l'esportazione, il trattamento e il riutilizzo ai sensi dell'art. 7 del decreto legislativo n. 33 del 2013.

Indicatori Tempestività dei Pagamenti (Open Data)

 

Comunicazioni posizione debitoria

Fino all'anno 2019 le pubbliche amministrazioni erano tenute, ai sensi dell'articolo 7, commi 4 e 4-bis, del Decreto Legge 35/2013, convertito con Legge 64/2013, a pubblicare le comunicazioni relative ai debiti certi, liquidi ed esigibili, maturati al 31 dicembre e non estinti alla data della relativa certificazione (entro il 30/4).

Tale adempimento è riassorbito nella comunicazione dello "stock del debito" secondo quanto prescritto dall'art. 1, comma 867 della L. 145/2018, ovvero che:"A decorrere dal 2020, entro il 31 gennaio di ogni anno le amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, della legge 31 dicembre 2009, n.196, comunicano, mediante la piattaforma elettronica di cui al comma 861 [Piattaforma dei Crediti Commerciali, ndr], l'ammontare complessivo dello stock di debiti commerciali residui scaduti e non pagati alla fine dell'esercizio precedente. Per l'anno 2019 la comunicazione è effettuata dal 1° al 30 aprile 2019. [...]".

Comunicazione 2019 di assenza posizione debitoria 31.12.2018

Comunicazione 2018 di assenza posizione debitoria 31.12.2017

Comunicazione 2017 di assenza posizione debitoria 31.12.2016

Comunicazione 2016 di assenza posizione debitoria 31.12.2015

Comunicazione 2015 di assenza posizione debitoria 31.12.2014

Comunicazione 2014 di assenza posizione debitoria 31.12.2013

Comunicazione 2013 di assenza posizione debitoria 31.12.2012

 


Data di pubblicazione: 12/02/2014, ultimo aggiornamento : 28/05/2024