L' IDENTIKIT DEL NUMERO 118

Il 118 è il numero del Servizio Sanitario Emergenza Urgenza, un servizio pubblico attivo (direttamente o tramite il Numero Unico dell'Emergenza 112) su tutto il territorio nazionale con l'obiettivo di garantire 365 giorni l'anno, 24 ore al giorno, una risposta alle situazioni di emergenza o urgenza sanitaria tramite l'invio di mezzi di soccorso.

Digitando il numero su qualsiasi apparecchio telefonico, fisso o mobile, si viene messi in contatto con la Sala Operativa di riferimento. La chiamata è gratuita e può essere effettuata anche da un dispositivo privo di credito telefonico (da un telefono privo di scheda SIM è possibile comporre solo il 112).

La conversazione con la Sala Operativa 118 è automaticamente registrata.

Una volta in contatto con l'operatore, è necessario rispondere con calma alle domande comunicando con precisione il luogo dell'evento e quello che è successo (incidente stradale, malore, aggressione …).

Se si conoscono, è importante riferire all'operatore della Sala Operativa 118 le condizioni dell'infortunato e comunicare altri dettagli utili per l'intervento (strade interrotte, incendi, fughe di gas …).

L'operatore della Sala Operativa 118, una volta conclusa l'intervista telefonica, assegna all'evento un codice colore, sulla base della gravità dello stesso e invia il mezzo di soccorso più idoneo e più competitivo tra quelli disponibili.

 

I mezzi impiegati per il soccorso sono i seguenti:

  • Mezzo di Soccorso di Base (MSB), il cui equipaggio è costituito da un autista/soccorritore e da uno/due soccorritori. Tali mezzi (ambulanze) stazionano presso le sedi delle Associazioni di soccorso o in punti strategici del territorio
  • Mezzo di Soccorso Intermedio (MSI), che prevede la presenza di un infermiere abilitato all'impiego di algoritmi clinico assistenziali, in ottemperanza alle indicazioni fornite dal medico della Sala Operativa.

I MSI possono configurarsi in due diverse tipologie:

  • su veicolo leggero veloce, con equipaggio costituito da un infermiere e un autista soccorritore
  • su ambulanza, con equipaggio costituito da un infermiere, un autista/soccorritore e un soccorritore
  • Mezzo di Soccorso Avanzato (MSA), che prevede la presenza di medico e infermiere.

I MSA possono configurarsi in tre diverse tipologie:

  • su veicolo leggero veloce (automedica), con equipaggio costituito da un medico, un  infermiere e un autista soccorritore
  • su ambulanza, con equipaggio costituito da un medico, un infermiere e un autista/soccorritore (tale tipologia è diffusa soprattutto in specifici contesti geografici)
  • su elicottero, con equipaggio costituito da pilota, tecnico del verricello, personale tecnico del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) e dall'équipe sanitaria (medico e infermiere).