italiano italiano English English
Indietro

Armonizzazione e standardizzazione dei medicinali in dotazione ai mezzi territoriali di soccorso avanzato in Lombardia

Abstract

Armonizzazione e standardizzazione dei medicinali in dotazione ai mezzi territoriali di soccorso avanzato in Lombardia

Autori

ESTENSORI
E. Perego**, G.F. Villa*, P. Minghetti**
COADIUTORI
C. Frigerio*, A. Brancaglione*, S. Campi*, S. Zerbi*, A Calini*, A. Mariotti*, L. Colombi*, F. Kette*, O. Valoti*, A. Andreassi*
* AREU Lombardia
** Università degli Studi di Milano

Contesto

Dotazione farmacologica nei mezzi di soccorso avanzato di AREU.

Disegno e Studio

Studio osservazionale, retrospettivo, analitico, a coorte singola, eseguito sui farmaci in dotazione ai mezzi di soccorso avanzato (MSA) presenti in Lombardia.

Obiettivo

Analisi e standardizzazione Regionale della dotazione obbligatoria dei medicinali presenti nei Mezzi di Soccorso Avanzato (MSA) lombardi.

Metodi

Eseguita un'analisi retrospettiva relativa ai consumi qualitativi e quantitativi dei farmaci somministrati in Emergenza/Urgenza dal personale AREU 118 alla popolazione adulta, si è evidenziata una situazione regionale molto eterogenea. La necessità di redazione di una nuova dotazione standardizzata ha seguito i seguenti criteri: medicinali in uso in comune in più AAT, dati riferiti a specifica letteratura scientifica, validata esperienza pratica in ambito territoriale, linee guida della Società Italiana Sistemi 118 (SIS 118). La valutazione dei singoli farmaci è stata condotta per un anno da uno specifico gruppo di studio AREU con redazione di opportune schede tecniche.

Risultati

Nella dotazione farmacologica definitiva sono stati selezionati 71 medicinali per i mezzi medicalizzati. L'esame sulla loro conservazione, svolto per ottimizzarne la gestione, ha evidenziato la presenza di sei formulazioni più critiche (adrenalina [1 mg/1mL], adrenalina [5 mg/5 mL], insulina, ossitocina, rocuronio e succinilcolina). La loro necessità di conservazione una temperatura tra 2°C e 8°C, obbliga ad una conservazione nel frigorifero di postazione e in quello a bordo dei MSA in un apposito contenitore.

Conclusioni

La scelta di una dotazione farmacologica unica e standardizzata a livello regionale per i MSA offre indubbi vantaggi in termini di trattamento unificato del paziente, con utilizzo di medesime linee guida e comune formazione del personale. Tale scelta permette anche un miglior controllo di consumi e costi, garantendo una gestione univoca dei farmaci con le loro relative criticità.

Articolo Completo