INFORMATIVA PRIVACY ai sensi dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679

(Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati - RGPD)

 

DONAZIONI E LASCITI

L’Azienda Regionale Emergenza Urgenza della Regione Lombardia (di seguito, AREU), con sede in Milano (MI), Via Campanini 6, nella propria qualità di Titolare del trattamento (in seguito, “Titolare”) dei dati personali che la stessa tratta nell’ambito della gestione delle proposte di donazione avanzate da soggetti terzi, La informa, ai sensi degli artt. 13 Regolamento UE n. 2016/679 (in seguito, “GDPR”) che gli stessi saranno trattati con le modalità e per le finalità che verranno di seguito indicate.

Il Responsabile aziendale della Protezione dei Dati (anche qualificato come D.P.O.) è contattabile al seguente indirizzo di posta elettronica: dpo@areu.lombardia.it.

 

1. Oggetto del Trattamento e categoria di interessati

Il Titolare tratta i dati personali (art. 4 GDPR) da Lei comunicati ai fini del perfezionamento della donazione a favore dell’Azienda e necessari per la gestione dello stessa.

Si ricorda che:

  • ai sensi dell’art. 4 n. 1) del GDPR, il dato personale (comune) è “qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile («interessato»); si considera identificabile la persona fisica che può essere identificata, direttamente o indirettamente, con particolare riferimento a un identificativo come il nome, un numero di identificazione, dati relativi all'ubicazione, un identificativo online o a uno o più elementi caratteristici della sua identità fisica, fisiologica, genetica, psichica, economica, culturale o sociale”;

 

2. Base Giuridica e finalità del trattamento

I Suoi dati personali sono trattati per perseguire la seguente finalità:

a) Esecuzione degli adempimenti amministrativi di istruttoria della pratica ed emissione dei provvedimenti deliberativi conseguenti;

b) Gestione di obblighi di natura contabile e fiscale cui è soggetta l’Azienda;

c) Gestione dell’inventario aziendale;

d) Rendicontazione nei confronti degli enti ai quali la normativa riconosce poteri di monitoraggio e controllo nei confronti di Azienza Regionale Emergenza Urgenza.

Il perseguimento della predetta finalità trova la propria base giuridica nelle seguenti condizioni di liceità del trattamento:

  • Art. 6, comma 1, let. b) GDPR, in quanto il trattamento è necessario nell’esecuzione di un contratto di cui l’interessato è parte o nell’esecuzione delle misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso (rif. Codice Civile, Libro II (“Delle Successioni”), Titolo V (“Delle Donazioni”) artt. 769 e ss.);
  • Art. 6, comma 1, let. c) GDPR in quanto il trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale al quale è soggetto il Titolare (Legge Regionale Lombardia n. 36 del 1994 “Amministrazione dei beni immobili regionali”; Decreto Legislativo n. 118/2001- “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42” e Decreto Ministeriale del 17.12.2012 “Certificabilità bilanci Enti SSN”);
  • Art. 6, comma 1, let. e) GDPR poiché il trattamento è necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento (rif. Legge Regionale 30 dicembre 2009, n. 33, Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità e la legge regionale 10 dicembre 2019 “Seconda legge di semplificazione 2019” che istituisce l’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza e la DGR 2701 del 23.12.2019 “Costituzione dell’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza (AREU)”;

 

3. Tipologia dati raccolti, modalità del trattamento e periodo di conservazione dei dati personali raccolti

I dati personali raccolti sono i seguenti:

  • Dati anagrafici;
  • Residenza;
  • Recapito telefonico e/o e-mail;
  • Codice Fiscale;
  • Dato relativo al possesso della capacità di donare (art. 774 del Codice Civile “Capacità di donare”);
  • Dato economico del donante (art. 783 del Codice Civile “Donazioni di modico valore”).

Si precisa che il conferimento dei dati personali oggetto della presente informativa risulta essere indispensabile al fine di poter sviluppare le procedure necessarie all'accettazione della donazione/lascito. Nell'eventualità in cui tali dati non venissero correttamente forniti non sarà possibile per l’Azienda soddisfare le richieste dell’Interessato.

Il trattamento dei Suoi dati personali è realizzato per mezzo di strumentazione cartacea e/o informatica e secondo logiche strettamente correlate alle finalità indicate al punto 2, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza degli stessi, in conformità con le normative vigenti.

Il Titolare tratterà i dati personali per il tempo necessario per adempiere alle finalità di cui sopra (art. 5 lett. e) GDPR) e, comunque, nel rispetto dei termini di conservazione stabiliti dalla Legge e nel Massimario di Scarto approvato da Regione Lombardia attualmente in vigore e s.m.i.. I tempi di trattamento e conservazione dei dati non saranno, altresì, superiori a quelli necessari per la gestione dei possibili ricorsi e contenziosi.

 

4. Accesso ai dati.

Autorizzato al trattamento dei suo dati personali e particolari (art. 29 del Regolamento (UE) 2016/679: persona fisica che opera sotto l’autorità del titolare o del responsabile ed opera secondo le istruzioni impartite dal Titolare) è il personale AREU o funzionalmente dipendente da AREU preposto alla gestione delle pratiche amministrative connesse alla gestione delle proposte di donazioni presentate a favore dell’Azienda.

 

5. Comunicazione dei dati

Il Titolare potrà comunicare i Suoi dati ad Enti Pubblici e privati (es. Istituiti bancari per la gestione d’incassi e pagamenti derivanti dall'esecuzione dei contratti), Organismi di vigilanza, Autorità giudiziarie nonché a tutti gli altri soggetti la cui facoltà di accesso ai dati è riconosciuta da disposizioni di legge, normativa secondaria, comunitaria. In ogni caso, i Suoi dati personali non sono soggetti a diffusione o cessione a soggetti terzi ed estranei ad AREU.

 

6. Misure di sicurezza a protezione dei dati

I dati saranno protetti da misure adeguate di sicurezza volte ad assicurare la riservatezza, l’integrità, la disponibilità e la resilienza dei sistemi e dei servizi di trattamento, quali la cifratura dei dati.

Il titolare ha altresì individuato i soggetti preposti al trattamento dei suddetti dati personali, fornendo loro specifiche istruzioni.

 

7. Trasferimento dati

La gestione e la conservazione dei dati personali avverrà sia mediante supporti ed archivi in formato cartaceo ad uso dei soggetti preposti al trattamento dei dati personali di cui all’art. 3 e su server, ubicati all’interno dell’Unione Europea, appartenenti al Titolare e/o di società terze incaricate e debitamente nominate quali Responsabili del trattamento.

I dati non saranno oggetto di trasferimento al di fuori dell’Unione Europea.

 

8. Diritti dell’interessato

Nella Sua qualità di interessato, Lei gode dei diritti di cui all’art. 15 GDPR, più precisamente dei diritti di:

i. ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;

ii. ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5, comma 2 Codice Privacy e art. 3, comma 1, GDPR; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati;

iii. ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi è interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;

iv. opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi: a) al trattamento dei dati personali che La riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta.

Ove applicabili, ha altresì i diritti di cui agli artt. 16-21 GDPR (Diritto di rettifica, diritto all’oblio, diritto di limitazione di trattamento, diritto alla portabilità dei dati, diritto di opposizione), nonché il diritto di reclamo all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

 

9. Modalità di esercizio dei diritti e contatti del Responsabile della protezione dei dati di AREU

Per l’esercizio dei diritti come indicati nella presente informativa nonché per ricevere qualsiasi informazione relativa agli stessi, Lei potrà rivolgersi al Titolare con la seguente modalità:

- richiesta e-mail ad “affari.generalilegali@areu.lombardia.it”, se da PEC all’indirizzo protocollo@pec.areu.lombardia.it;

Secondo quanto disposto dall’art. 12 del Regolamento (UE) 2016/67, il Titolare ed il DPO provvederanno a prendere in carico la richiesta ed a fornirle riscontro senza ritardo e, comunque, al più tardi, entro un mese dal ricevimento della richiesta stessa. Tale termine può essere prorogato di due mesi, se necessario, tenuto conto della complessità e del numero di richieste. In tale caso, il Titolare del trattamento La informerà della proroga e dei motivi del ritardo, entro un mese dalla richiesta stessa.

L’esercizio dei diritti da parte dell’interessato è gratuito; in caso di richieste manifestamente infondate o eccessive, in particolare, per il loro carattere ripetitivo, il titolare del trattamento può addebitare all’interessato un contributo spese ragionevole, alla luce dei costi amministrativi sostenuti per gestire la Sua richiesta o negare la soddisfazione della stessa.

 


Data di pubblicazione: 20/04/2020, ultimo aggiornamento 20/04/2020