Dati risarcimenti ed eventi avversi

In ottemperanza a quanto richiesto dall’art. 2 comma 5 della Legge n. 24 del 8 marzo 2017 “Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie” si riporta di seguito il prospetto recante le tipologie di eventi avversi verificatisi nel corso del 2017 con riferimento alle attività assegnate ad AREU, le relative cause e le conseguenti iniziative messe in atto.

 

Tipologia evento

Ambito in cui si è verificato l’evento

Cause

Iniziative messe in atto*

Atti di violenza nei confronti degli operatori (soccorritori, personale sanitario)

Attività di soccorso extraospedaliero di emergenza urgenza

Cause non dipendenti da AREU (scenario in cui si svolge il soccorso e soggetti coinvolti – persona soccorsa e astanti)

  • Allertamento delle Forze di Polizia da parte delle SOREU a fronte di specifiche tipologie di eventi.
  • Formazione e sensibilizzazione degli operatori rispetto a:
    • la valutazione della sicurezza della scena e il riconoscimento delle situazioni per cui deve essere richiesto alla SOREU l’allertamento delle Forze di Polizia
    • l’adozione di comportamenti finalizzati alla gestione “in sicurezza” dell’intervento di soccorso.
  • Definizione delle modalità di gestione degli interventi di soccorso relativi a soggetti che stanno mettendo in atto comportamenti violenti, minacciosi verso terzi o comunque pericolosi con specifiche modalità.
  • Formazione degli operatori di SOREU alla gestione delle chiamate “critiche” (con riferimento agli aspetti relazionali).

Incidenti stradali occorsi a mezzi di soccorso

 

Attività di soccorso extraospedaliero di emergenza urgenza

Manovre di guida, altre cause non dipendenti da AREU (collisione provocata da veicoli terzi, agenti atmosferici)

  • Effettuata la valutazione dei rischi in relazione all’attività di soccorso con mezzi su gomma.
  • Formazione degli operatori (corsi di guida sicura - di base, avanzati e invernali, corsi abilitanti inerenti l’utilizzo particolari tipologie di mezzi di soccorso).
  • Verifica dei mezzi di soccorso e della dotazione tecnica da parte delle équipe di soccorso.
  • Revisione delle modalità di trasporto dei pazienti pediatrici.

 

Nota: Utilizzo pneumatici estivi/invernali e catene (come da normativa).

Eventi correlati alla gestione delle attrezzature e delle apparecchiature

Attività di soccorso extraospedaliero di emergenza urgenza

Malfunzionamento delle attrezzature e delle apparecchiature.

  • Definizione delle modalità di gestione delle apparecchiature (es. DAE/PAD, massaggiatori meccanici esterni, rilevatori di gas, ECG a 12 derivazioni).
  • Verifica del materiale sanitario presente sui mezzi di soccorso da parte delle équipe di soccorso.
  • Esecuzione di specifiche verifiche in relazione alle singole tipologie di apparecchiature e attuazione delle azioni conseguenti.

Eventi correlati alla gestione delle situazioni di “rifiuto trasporto” (situazioni in cui la persona soccorsa, che necessiterebbe di essere accompagnata in ospedale, oppone rifiuto)

Attività di soccorso extraospedaliero di emergenza urgenza

Parziale adeguatezza della relazione informativa tra la persona soccorsa e le équipe in posto/la SOREU, incompleta formalizzazione del rifiuto trasporto.

  • Retraining e sensibilizzazione degli operatori di Sala Operativa.
  • Effettuazione di un audit clinico (concluso nel dicembre 2017) al fine di verificare la piena applicazione delle modalità di gestione delle situazioni di rifiuto trasporto già definite.

Eventi correlati alla localizzazione dell’evento

CUR (Centrali Uniche di Risposta) NUE 112 e SOREU (Sale Operative Regionali dell’Emergenza Urgenza)

Utente che non è in grado di riferire con precisione il luogo dell’evento, utente che non parla/comprende la lingua italiana, Comuni/località con denominazione omonima/assonante.

  • Perfezionamento delle domande da porre all’utente nell’ambito dell’intervista telefonica effettuata dagli operatori delle CUR NUE 112.
  • Utilizzo di idonei applicativi informatici e cartografici al fine di individuare, con la maggiore precisione possibile rispetto alle concrete condizioni dell’evento, la localizzazione dell’evento stesso (è comunque previsto che l’operatore di SOREU richieda nuovamente all’utente l’indirizzo di riferimento, a titolo di conferma, al fine di acquisire ulteriori informazioni utili e di intercettare eventuali imprecisioni).
  • Promozione dell’utilizzo dell’app Where ARE U, che permette di effettuare le chiamate di emergenza trasmettendo contestualmente la posizione esatta del chiamante alle CUR NUE 112 di Regione Lombardia.
  • Individuazione dei Comuni e delle località di Regione Lombardia con denominazione omonima/assonante (“look-alike/sound-alike”).
  • Servizio di Interpretariato telefonico.

 

 

* Nel corso del 2017, ad integrazione/completamento delle attività intraprese precedentemente

Prospetto predisposto nell’ambito dell’attività svolta ex art. 16 Legge n. 24/2017